Una delle maggiori difficoltà che ha chi soffre di dolore al collo, è capire come riposare la notte.

Chi ha problemi cervicali infatti, si sveglia spesso con questo dolore già dalle prime ore della mattina e và avanti tutto il giorno, rendendo difficile la vita lavorativa e famigliare.

Queste persone iniziano a pensare che la colpa possa essere del cuscino, poi del materasso e magari investono soldi per cambiarlo senza risultati tangibili.

In effetti, anche il materasso migliore non può certo risolvere un problema così complesso seppur studiato per far dormire bene chi lo acquista.

Anche in studio, le domande tipiche dei pazienti sono:

  • Esiste una posizione in cui dormire per poter sfiammare la mia ernia cervicale?
  • Se appoggio la testa sul cuscino mi fa male la cervicale, cosa posso fare?
  • Quando mi stendo sul letto mi fa male la scapola e anche il collo, cosa posso fare?
  • Ho una contrattura al trapezio che non mi fa risposare, come posso sfiammarla rapidamente?

“Serve un Materasso Ortopedico e Un Cuscino Specifico Per Dormire Meglio?”

Non voglio sembrarti arrogante, ma la risposta è: no.

Infatti, la sola cosa importante per riposare bene con il collo tutta la notte è posizionare il cuscino nella maniera corretta.

E la maniera corretta è posizionare il cuscino appena al di sopra della spalla, in modo da mantenere il corretto allineamento del collo, evitando quindi inclinazioni che potrebbero creare disagio o tensioni muscolari prolungate.

Certo, ci sono casi in qui le persone che dormono a pancia in sù hanno bisogno di due cuscini o non riescono a respirare bene, ma sono casi specifici che un osteopata/fisioterapista specializzato può risolvere con dei percorsi mirati.

Allora Perchè Ho Sempre Dolore al Collo La Mattina?

Mediamente, una persona dorme circa 7/8 ore a notte.

In questo arco di tempo, il collo rimane in posizione statica.

Diminuisce il sangue ai muscoli e nei vasi sanguigni nel cervello.

La notte infatti,  la temperatura del corpo scende e il sangue viene richiamato verso i visceri e questo spiega perchè se non ci copriamo sentiremo freddo.

Durante il giorno, seppur presente, il dolore tenderà a diminuire.

Questo accade perchè in qualche modo, muoviamo il collo di più il giorno che la notte e questo crea maggiore ossigenazione dei muscoli, maggiore circolazione dei liquidi che lubrificano le articolazioni cervicali.

“Quindi Come Devo Dormire? Quale è la Posizione Corretta?”

Invece di incolpare il tuo cuscino, il materasso, trovare la posizione corretta..

La cosa migliore è quella di capire nello specifico la tua situazione.

Non esiste un collo uguale ad un altro e situazioni specifiche, richiedono soluzioni specifiche.

Bisogna procedere con un piano logico e scientifico.

In primo luogo, bisogna abbassare subito il dolore (tecniche manuali antinfiammatorie come il pompaggio dei muscoli, linfodrenaggio, tecar terapia,..).

Secondo passaggio sarà quello di sbloccare i movimenti limitati attraverso delle manipolazioni delicate e sicure (Osteopatia Dolce).

Infine, ci sarà una fase di mantenimento e miglioramento delle performance dei muscoli cervicali tramite esercizi mirati (in palestra fisioterapica oppure da casa tramite app).

P.S. se vuoi approfondire su Cervicale e Sonno < Clicca qui